La richiesta di buon cibo

6 novembre 2011

Blog de Il Fatto

Commento al post di L. Mazzella “Tassare le bibite? Dovrebbero farlo su tutti gli alimenti in proporzione agli zuccheri aggiunti” del 6 nov 2011

Credo che lo sbandierato rapporto tra dieta e cancro, per il quale “il 30% dei tumori nasce a tavola a causa di cattive abitudini alimentari” sia un’esagerazione che colpevolizza le vittime e depista dai maggiori colpevoli, che sono da cercare nei cancerogeni chimici da inquinamento, in quelli presenti negli alimenti industriali, e nelle sovradiagnosi (*). Anche se è descritto un legame tra alcuni tumori e il sovrappeso, non penso sia la pastasciutta la responsabile principale dell’esplosione di diagnosi di cancro. D’altro canto, mangiare verdure è sano, ma non se sono cosparse di pesticidi cancerogeni.

Sono invece d’accordo sull’allarme sugli zuccheri e le farine raffinate come causa di diabete, di obesità e delle relative conseguenze cardiovascolari; rischio questo sottovalutato. In biochimica si dice che “i grassi bruciano al fuoco degli idrati di carbonio”. Ma anche la locomotiva industriale brucia zuccheri, la cui assunzione eccessiva fa venire fame, e pare provochi dipendenza, riempiendo di clienti i supermarket, e poi gli studi medici e le farmacie.

Andrebbe maggiormente considerato come in generale l’industria alimentare e la grande distribuzione impongano cibi che seguono logiche di mercato: invitanti sugli scaffali, ma spesso dannosi per la salute, sia per la presenza di sostanze tossiche, come i pesticidi, sia per la composizione biochimica, es. le farine raffinate.

Non viene notato, anche perché ormai tanti non hanno mai conosciuto il buon cibo, che si tratta spesso di alimenti dalle qualità organolettiche mediocri, che non soddisfano il palato e il senso di sazietà e quindi spingono a consumare di più. Invece di un’altra tassa sul cibo-spazzatura e sul cibo-droga, dovremmo chiedere prodotti di qualità, sul piano igienico e anche su quello gastronomico; richiesta fondamentale, che trascuriamo nella attuale dittatura occulta.

(*)https://menici60d15.wordpress.com/2011/01/30/il-pornografico-e-l’osceno/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: